Yucatan

io sono consapevole di essere stata generata da Questa Terra con semplicità con volontà

24 January 2007

I giorni dell'abbandono II Parte


Sono tornata ieri da lei a prendere un documento. Si è fermata in un parcheggio, quindi era da circa venti giorni che non la vedevo.
L'ho trovata tutta bianca di polvere, foglie, già alcune ragnatele. Sola.
Pensavo che sarebbe stato più leggero lasciarla e passare ad una macchina nuova, più sicura, affidabile.
Dal primo momento le avevo detto: Sappilo, spero che ci sarà un buon rapporto fra di noi, che ci sarà una intesa ed io ti vorrò bene, ma il mio cuore rimarrà sempre per Cat, la renault 4.
Ed invece, sapendo ora di doverla abbandonare, ho capito quanto abbia rappresentato per me come autonomia, indipendenza, libertà.
Sembrerà un discorso ironico, ma per me la macchina non ha mai rappresentato una esibizione, uno status symbol (anche una Ritmo può essere uno status symbol di freakettonagine), è la possilità di muovermi in autonomia, di andare, di trasportare (tanto), di non dipendere da niente. E, nonostante le tante ruote cambiate, batterie scariche, alternatori fuori uso, anche Visione Celestiale (rinominata da Luigi: Celestina) è stata tutto questo.
Infinite incazzature, ma lei mi ha portato a casa tante volte; ha portato Fuffy alla sua ultima ecografia; mi ha sostenuto nel trasloco.
Ora la saluto, scusandomi di non essermene resa conto prima. Anche per lei ci sarà un pezzettino del mio cuore.

7 Comments:

  • At 12:31 AM, Blogger lophelia said…

    Ricordo il dispiacere di separarmi dalla vecchia Opel Corsa, anche se pure lei diverse volte mi si era ribellata. Anche lei tutto fuor che uno status symbol, come del resto la 600 che ha preso il suo posto.
    Un saluto a Visione Celestiale...

     
  • At 12:39 AM, Blogger artemisia said…

    Io non dimenticherò mai la mia prima Mini, che disfeci un brutto giorno in un' emblematica uscita di strada...secondo me lei cercava di avvertirmi che quella strada era sbagliata.

     
  • At 2:50 AM, Blogger Claudia said…

    Grazie del sostegno!
    stamattina mi hanno chiesto se avessi già diffuso on line le foto della Gina.
    Ho risposto che qui non mi sento ancora di caricarle. Mi sembrerebbe un tradimento! ora sono più per la commemorazione.
    aggiungo solo che "il mucchino" ovvero la Renault 4 per me era Cat perchè mi risollevava come sentire le fusa di un gatto quando lo accarezzi. Per il mio di allora ragazzo era l'abbreviazione di CATorcio: che offesa infamante!
    e poi aggiungeva: le tue non sono macchine sporche, sono troiai!
    che stafilettate all'amor proprio, solo perchè non erano tirate a lucido e ospitavano mezzo guardaroba!

     
  • At 5:09 AM, Blogger Roberta said…

    nn so se pib si ricorda il vetro lipidico di Cat...facevamo di tutto per sgrassarlo e vdere un po' di strada ma...nulla, lui restava cosi', grassoccio e affezionato!!!

     
  • At 8:04 AM, Blogger Claudia said…

    sarà stato lipidico perchè tentavate di pulirlo con le manine????
    ma vi ricordate quanti congegni anti-furto aveva Cat? a Perugia ne ridevano tutti, ma dopo l'involontario addio ad una 126 ed una 127 usate a Napoli,... potevano anche ridere!
    solo che qualcuno disse che sembrava di dover mettere in moto un'astronave!

     
  • At 11:05 AM, Blogger Antonio said…

    che tenero questo post!!!
    scusatemi tutti se in questo periodo sono un pò assente dai blog!!!
    ho delle ottime scuse...
    un bacio a tutte/i!!!

     
  • At 4:13 AM, Blogger Claudia said…

    ottime scuse???
    quali?
    le vogliamo sulla giustifica dei genitori!

    Oggi comunque è il giorno dell'addio.

     

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home