Yucatan

io sono consapevole di essere stata generata da Questa Terra con semplicità con volontà

24 June 2008

in cuore puro

Quando ero piccolo m'innamoravo di tutto correvo dietro ai cani
e da marzo a febbraio mio nonno vegliava
sulla corrente di cavalli e di buoi
sui fatti miei sui fatti tuoi
e al dio degli inglesi non credere mai.

E quando avevo duecento lune e forse qualcuna è di troppo
rubai il primo cavallo e mi fecero uomo
cambiai il mio nome in "Coda di lupo"
cambiai il mio pony con un cavallo muto
e al loro dio perdente non credere mai

E fu nella notte della lunga stella con la coda
che trovammo mio nonno crocifisso sulla chiesa
crocifisso con forchette che si usano a cena
era sporco e pulito di sangue e di crema
e al loro dio goloso non credere mai.

E forse avevo diciott'anni e non puzzavo più di serpente
possedevo una spranga un cappello e una fionda
e una notte di gala con un sasso a punta
uccisi uno smoking e glielo rubai
e al dio della scala non credere mai.

Poi tornammo in Brianza per l'apertura della caccia al bisonte
ci fecero l'esame dell'alito e delle urine
ci spiegò il meccanismo un poeta andaluso
- Per la caccia al bisonte - disse - Il numero è chiuso.
E a un Dio a lieto fine non credere mai.

Ed ero già vecchio quando vicino a Roma, a Little Big Horn
capelli corti generale ci parlò all'università
dei fratelli tute blu che seppellirono le asce
ma non fumammo con lui non era venuto in pace
e a un dio fatti il culo non credere mai.

E adesso che ho bruciato venti figli sul mio letto di sposo
che ho scaricato la mia rabbia in un teatro di posa
che ho imparato a pescare con le bombe a mano
che mi hanno scolpito in lacrime sull'arco di Traiano
con un cucchiaio di vetro scavo nella mia storia
ma colpisco un po' a casaccio perché non ho più memoria

e a un dio
e a un dio
e a un dio
e a un dio senza fiato non credere mai.
Coda di Lupo - Fabrizio de André

sarò banale e omologata, ma perchè vogliono renderci l'amore di Dio e la sua magnificenza sempre più meschina e aliena dall'umanitá?
non voglio compromessi di comodo, voglio solo che gli uomini facciano gli uomini e Dio faccia il Dio.

Labels: , , ,

9 Comments:

  • At 8:43 AM, Blogger Antonio said…

    Ma chi sono questi che vogliono renderti l'amore di Dio e la sua magnificenza sempre più meschina e aliena dall'umanitá? E chi è questo Dio così (dis)umano che si sottoporrebbe a tutto questo?
    RISPONDI!!!!! Non essere come il Mosè di Michelangelo, PARLA!!!!
    ;o)

     
  • At 12:27 PM, Blogger Claudia said…

    mi riferivo alla polemica di Ratzinger dal Canada, rispetto alla comunione ed al fatto che la possano prendere solo "i puri di cuore", ma che il desiderarla salva.
    pensavo fosse più lampante il riferimento.
    Il bello è che secondo me il nano da giardino ha fatto la domanda apposta per ingraziarsi la simpatia dei divorziati, immaginando la risposta di Rat-zinga!

     
  • At 3:26 AM, Blogger artemisia said…

    Salva da cosa?

     
  • At 8:32 AM, Blogger Claudia said…

    salva dal peccato, direi. Cioè la comunione dovrebbe essere il segno ed il mezzo della riconciliazione, successiva alla confessione ed al... come si chiama... alla contrizione?? le suore sicuramente me l'avevano fatto imparare a memoria, ma poi...
    cioè oltre alla confessione ci deve essere la determinazione a non indugiare e ricommettere il peccato. La comunione dovrebbe suggellare tutto questo, conferendo la forza per non peccare più, no Gesuita??
    penso che la risposta nella catechesi sia "salva dall'Inferno".

     
  • At 8:49 AM, Blogger artemisia said…

    Cioè quelli che non hanno mai fatto la Comunione, e non la desiderano neanche, non si salvano?

    E Dio ci avrebbe dunque creati per fare la Comunione? E dannerebbe ad esempio milioni di buddisti per non averla mai fatta?

    Ma per favore.

     
  • At 11:34 AM, Blogger Antonio said…

    Claudia, tu necessiti di un'erasing totale riguardo le tue idee di religione... Di una palingenetica obliterazione oserei dire ;o) Sono sicuro che Artemisia ne conviene. Non puoi restare ferma a quello che ti dicevano le pie suorine al collegio!!!

    Se ti può consolare, oggi ho acquistato un libro di Gianni Vattimo "Credere di credere - È possibile essere cristiani nonostante la Chiesa?"... E io aggiungerei "e senza diventare mormoni o protestanti?"...

    Scherzi a parte, ti posso ricordare quello che mi disse un frate: "La Scrittura viene prima della Chiesa, e Dio viene prima della Scrittura"...

     
  • At 6:11 AM, Blogger Claudia said…

    Anto, il mio post però non era sulla religione ma sulla Chiesa, sul Papa. Il dio degli inglesi, il dio Perdente è nelle accezioni presessantottina, comunista, borghese della religione, ma principalmente sull'uso che ne hanno fatto per crocifiggere con forchette pulite!
    comunque, grazie al cielo, io non sono stata in collegio dalle suorine, solo a scuola. Ad ora di pranzo tornavo a casa dalla mia famiglia sempre critica e contraria ai perbenismi.
    a quello che ti dicevano le pie suorine al collegio!!!

     
  • At 8:39 AM, Blogger artemisia said…

    Io infatti le domande le ponevo a Ratzinger, non a te Claudia.

    Ma chi è il Dio Perdente??
    (non sarà mica parente del Dio Perocchio? Occhio Perocchio Dente Perdente, non so se l'avete capita...)

    :D

    fatemi tacere!


    Comunque concordo con Antonio sulla necessità impellente di un erasing totale della dottrina suoresca.

    @Antonio: Sei sicuro che fosse un frate?

     
  • At 9:34 AM, Blogger Claudia said…

    Arte, la canzone percorrerebbe diversi decenni ed in particolare:
    "Il dio perdente è lo spauracchio agitato, negli anni cinquanta, contro
    i primi sprazzi di ribellione giovanile, che assumono anche i
    connotati tipici delle bande giovanile e dei "teddy boys"!
    L'alternativa? Un impiego da ragioniere!"
    questo dice una delle parafrasi del testo presente in rete.
    Ratzy credo non ci risponderà mai esaurientemente alle nostre molte domande!

     

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home