Yucatan

io sono consapevole di essere stata generata da Questa Terra con semplicità con volontà

23 April 2009

Rio abierto

Sono tornata.
Sono riuscita ad arrivare alla stipula di un accordo che inseguivamo da anni.
Sono stanchissima ma anche esaltata dal vedere che una strada di collaborazione nella quale abbiamo creduto è praticabile, è percorribile.
Tante ansie che erano partite con me sono state affrontate, sono diventate programmazione e collaborazioni in affinità.
Anche questa volta partivo aspettandomi il peggio e ho scoperto che ho sempre troppa poca fiducia nelle persone. (ma questo non significa che non continuerò a fare la pars destruens per cercare di arrivare ad un equilibrio ed a scelte ponderate!)

Tutto questo, ed anche le storie di vita che erano troppo grandi da affrontare sul momento, le sto rielaborando nel Movimento del Rio Abierto.
Una sintesi di ginnastica, anti-ginnastica, yoga e meditazione con la quale ho appuntamento il mercoledì alle 2.
Inizio la mattina dicendomi: non ci vado, stavolta non ci vado, è troppo estraneo alla mia vita. Che c'entra con me?
poi, nel corso della mattinata, mi dico: ok, vado ma seguo solo la parte di movimento fisico o mi stendo su un tappetino e mi riposo.
Poi gradualmente mi faccio guidare nei percorsi fisico-emotivi e scopro quanto mi faccia bene lavorare su me stessa, incontrando la forza e il sostegno del gruppo.

Labels: , , ,

4 Comments:

  • At 12:58 PM, Anonymous artemisia said…

    Buon percorso: Mi sembra una cosa molto valida.

    E bentornata, ci sei mancata!!

     
  • At 10:20 AM, Blogger Adynaton86 said…

    Lavorare su se stessi dovrebbe essere un'abitudine quotidiana perché ci aiuta a guardare con maggior chiarezza la nostra anima e a valutare con un equilibrio più stabile le nostre azioni, razionalizzando serenamente in concomitanza con le emozioni. Per cui: w il corso :)
    E... ben rientrata :)
    un bacio
    Ady

     
  • At 1:44 AM, Blogger lophelia said…

    quanto mi manca fare un'attività che coinvolga il corpo! e l'ideale è farla appena usciti dal lavoro, come decompressione-rigenerazione.

     
  • At 4:57 AM, Blogger Claudia said…

    cari tutti,
    grazie dell'accoglienza, importante specialmente ora che il Messico è tristemente al centro del ciclone mass-mediatico.
    Lavorare su se stessi attraverso il proprio corpo è veramente importante. Riscoprire la capacità di giocare con se stessi, anche di sdrammatizzare, di prendersi in giro, di accogliere-ricevere-lasciare andare. è un viaggio di scoperte.

     

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home