Yucatan

io sono consapevole di essere stata generata da Questa Terra con semplicità con volontà

24 September 2012

Crollo strutturale

Stanotte ero nell'intercapedine della Cupola del Brunelleschi. Appoggiavo le mani sui mattoni, sentivo la polvere e la materia fredda.

Ad un certo punto ho sentito il rumore, ma ho anche avuto la consapevolezza che la cupola stesse cedendo. Il crollo era graduale ed io guardavo in alto e pensavo che finché non avessi visto la cascata di materiali e polvere non ero poi così tanto in pericolo, avevo ancora tempo per scendere e scappare.

Poi ho visto il tutto arrivare. Come le immagini del terremoto in Umbria, nella cattedrale di Assisi.

Però ancora pensavo: io starò sempre più in basso della valanga. L'importante è essere cosciente e veloce per schizzare di lato quando sto per impattare.
Perché forse, in queste situazioni, il momento deflagrante è l'impatto, non il volo.

Labels: , , ,

2 Comments:

  • At 1:33 PM, Anonymous laura a. said…

    chissà come mai proprio la Cupola del Brunelleschi...
    junghianamente tenderei a pensarla come un simbolo del Sé, un centro interiore.
    E generalmente i terremoti hanno a che vedere con vecchi atteggiamenti che si sgretolano e che "crollano". Questo almeno secondo le interpretazioni "da manuale".

     
  • At 4:57 AM, Blogger Claudia said…

    Intanto un dato personale: quando visitai la cupola del Brunelleschi mi colpì moltissimo la possibilità di salire in questa intercapedine, di vedere le carrucole e le altre molto semplici attrezzature che erano servite per costruirla e mi stupì la necessità di dover quasi gattonare per raggiungere il tratto più alto. Diciamo il passaggio dalla perfezione dell'esterno e dell'immagine che si ha dalla chiesta alla materialità, alla concretezza dei mattoni sotto le mani, sotto i polpastrelli.
    Per la lettura sul centramento: anch'io ci ho pensato. Ma è anche un senso di "friabilità" di queste ultime settimane. L'idea che incombe una frana e che è necessario attutire la caduta! però anche il mio solito atteggiamento per cui c'è sempre una via di scampo, non è mai così estrema la situazione.... Mi aiuterà?

     

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home