Yucatan

io sono consapevole di essere stata generata da Questa Terra con semplicità con volontà

20 December 2005

MM

De Mais Ninguém

Arnaldo Antunes, Marisa Monte

Se ela me deixou,
a dor É minha só,
não é de mais ninguém
Aos outros eu devolvo a dó,
Eu tenho a minha dor

Se ela preferiu ficar sozinha,
Ou já tem um outro bem.
Se ela me deixou a dor é minha,
A dor é de quem tem.
É meu troféu, é o que restou,
É o que me aquece sem me dar calor

Se eu não tenho o meu amor,
Eu tenho a minha dor.

A sala, o quarto, a casa está vazia,
A cozinha, o corredor

Se nos meus braços ela não se aninha,
A dor é minha.
É o meu lençol, é o cobertor,
É o que me aquece sem me dar calor
Se eu não tenho o meu amor
Eu tenho a minha dor (...)

Penso che per un po' vi posterò testi di canzoni brasiliane, che amo molto.
Questo, come avrete capito, è molto triste, ma è intenso perchè non teorizza sull'amore, sull'abbandono, ma sull'....esperienziale più immediato, sul "dolore incorporato".
è vuota la cucina, il corridoio e il calore dell'amore non ce lo può ridare nè il lenzuolo né la coperta.
è banale e proprio per questo è di tutti, non solo dei poeti!
tra l'altro A dor é minha, nel cantato sembra Do Re Mi e mi piace pensare che il nome italiano delle note venga da questa immagine molto fisica del sentimento.

3 Comments:

  • At 3:20 AM, Blogger Roberta said…

    deve essere molto bella questa canzone ma voglio avvisarti ke nn e' facile leggere il brasiliano neanche conoscendo lo spagnolo. quindi, o c dai un minimo di traduzione o dovremo intandere il minimo possibile. NN SIAMO TUTTI GRANDI E PERFETTI COME TE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

     
  • At 1:15 PM, Blogger Claudia said…

    De Mais Ninguém - di nessun altro

    Arnaldo Antunes, Marisa Monte

    Se lei mi ha lasciato il dolore è mio e solamente mio, di nessun altro
    Agli altri devolvo il dolore, io ho il mio.

    Se lei ha preferito rimanere sola
    o se ha già un altro affetto,
    se lei mi ha lasciato
    il dolore è mio
    Il dolore è di chi lo prova.
    è il mio trofeo, è tutto quello che mi resta,
    è quello che mi rimane senza darmi calore.
    Se non ho il mio amore,
    ho il mio dolore.

    Il salone, la stanza, la casa è vuota,
    la cucina, il corridoio.
    Se nelle mie braccia lei non si accoccola,
    il dolore è mio.
    Il mio lenzuolo, la mia coperta,
    è quello che mi rimane senza dami calore.
    Io non ho il mio amore
    ho il mio dolore.

     
  • At 8:51 AM, Blogger Roberta said…

    ora si. e' bellissima. in piccole comuni immagini fa davvero sentire tutto il suo grande sentimento. bella!

     

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home